Ho vissuto a lungo nell’incognito tra gli altri materiali naturali fino a quando l’incontro con l’umanità non mi ha letteralmente trasformato ritagliandomi un dominio inattaccabile e intramontabile.Mi ha stirato, mi ha colorato, mi ha soffiato, mi ha fortificato; tanta durezza quanta fragilità.Protagonista indiscusso ed insostituibile, di me si parla con enfasi e rispetto anelando realizzazioni ai limiti della fantasia e di ogni più concreta ipotesi realistica.

Illudo, volendo, per la trasparenza con la quale sembro negare la mia esistenza oppure per il riflesso con cui riesco a riprodurre in doppio tutto ciò che riesco a contenere nella mia superficie.

Forme aggrassive nella leggerezza dell'essere
Forme aggrassive nella leggerezza dell’essere
Freschezza per il rivestimento murale
Freschezza per il rivestimento murale
Il cancello dà la possibilità di vedere
Il cancello dà la possibilità di vedere
Bordo rotto per decantare durezza e fragilità
Bordo rotto per decantare durezza e fragilità
La fragilità del vetro si accoppia alla compattezza della pietra
La fragilità del vetro si accoppia alla compattezza della pietra
La trasparenza che rotegge ma non si eclude dal contesto
La trasparenza che protegge ma non si eclude dal contesto
Trasparenza che separa ma non esclude
Trasparenza che separa ma non esclude
La protezione della scala si esalta con la lastra appesa al soffitto
La protezione della scala si esalta con la lastra appesa al soffitto
Massima leggerezza e visibilità
Massima leggerezza e visibilità
Riflessione-o-trasparenza
Riflessione o trasparenza
Separa ma non isola
Separa ma non isola
Trasparenze per non nascondere
Trasparenze per non nascondere
Velatamente riflette
Velatamente riflette